• David Monachesi

Il nuovo logo di Hops&Hope.


Un vino buono, di qualità, realizzato in maniera etica, e una birra italiana a tutti gli effetti: sono i due aspetti fondamentali della filosofia alla base del bere contemporaneo, a cui ci ispiriamo noi di Hops&Hope. Il nostro nuovo logo ne è il simbolo principale: ecco nel dettaglio da cosa è composto.



I significati delle parole "Hops" e "Hope".


Nella parte alta del nuovo logo sono state inserite le due parole che, messe insieme, danno il nome alla nostra enobirroteca: 'Hops' e 'Hope'.

Sono due vocaboli inglesi, entrambi molto significativi, dal momento che si collegano direttamente ai nostri obiettivi e alla nostra filosofia del bere.


Ma andiamo con ordine.


1. 'Hops', che in italiano vuol dire 'fiori di luppolo', rimanda alla pianta robusta perenne, i cui fiori vengono usati per aromatizzare la birra. Forse non tutti sanno che i suoi tralci possono superare i cinque metri di altezza. Una meta ambiziosa, senza dubbio. Proprio come ambiziosi sono i nostri obiettivi in fatto di vino e birra.


2. 'Hope' significa 'speranza'.

Si tratta di un vocabolo suggestivo, che si porta dietro una certa dose di romanticismo.

Attenzione, però, perché il motivo per cui lo abbiamo scelto è un altro, ed è legato alla sua etimologia.

Infatti in origine la parola "speranza" equivaleva a "tendere ad una meta".

Una meta ben precisa, limpida e cristallina.

Come limpido e cristallino è il nostro obiettivo: cioè diffondere un nuovo modo di bere vino e birra, che sia consapevole e il più possibile al passo con i tempi.


Il gusto del bere contemporaneo.


"Il gusto del bere contemporaneo" è la scritta che occupa tutta quanta la sezione inferiore del nuovo logo.

La frase in questione rappresenta il motto della nostra enobirroteca, il suo principale punto di riferimento.

Sì, perché con contemporaneo intendiamo un modo di bere che si contraddistingue per la capacità di unire al meglio il fattore etico a quello estetico.


Etica ed estetica sono, dunque, le caratteristiche principali ed essenziali, che fanno di un vino e di una birra dei buoni prodotti di qualità.


Ma cosa vuol dire, precisamente, realizzare vini etici ed estetici?

La risposta è più semplice di quel che può sembrare.

Un vino etico è quello che viene prodotto dal vignaiolo nella maniera più naturale possibile, evitando cioè l'uso e l'abuso di pesticidi e di altre sostanze chimiche.

Se l'etica riguarda tutti quei passaggi realizzati prima di aprire la bottiglia di vino, l'estetica è il suo esatto opposto.

Viene dopo l'apertura del vino.

Ha, quindi, a che vedere con il suo gusto, con la sua armonia e con la sua bevibilità.

Per essere realmente tale, un vino estetico non deve avere alcun tipo di difetto/imperfezione dal punto di vista qualitativo.


Oltreché al vino, il 'gusto del bere contemporaneo' si sposa alla perfezione anche a certe tipologie di birre.

Ci riferiamo alle cosiddette birre agricole.

Ovvero a quelle birre le cui materie prime (in particolare i malti) sono coltivate dai birrifici stessi, che in tal modo non ricorrono esclusivamente a materie prime provenienti dall'estero.

Birre dal cuore Italiano!

Diverse, perciò, dalle classiche birre artigianali.

Il simbolo numero uno di questo procedimento è la spiga d'orzo, che non a caso abbiamo voluto collocare nella parte sinistra del logo, proprio per sottolineare il valore della territorialità di tali bevande.


********* Sei curioso di approfondire la filosofia del bere contemporaneo?


Allora vieni a trovarci a Macerata, in Via degli Orti, 2 (a due passi dalla splendida Piazza Mazzini).


Oppure chiamaci al +39 334 995 1811.


Siamo sempre a disposizione per indicare i migliori abbinamenti in fatto di vino e birra, capaci di rendere memorabili pranzi, aperitivi e cene.




13 visualizzazioni

HOPS&HOPE di Damiani Giambattista - Piazza della Libertà, 24 - 62100 Macerata (MC) - P.iva 01957320433 - Tel. 3349951811 - info@hopshope.com